Toscano “Antica Riserva” (Also in English)

Immagine

Ritorniamo a parlare di “fumo lento” e lo facciamo con un Toscano che sicuramente non ha bisogno di presentazioni, ovvero “l’Antica Riserva”.

Prodotto a macchina nella manifattura di Lucca è sicuramente il più pregiato tra i sigari della nota marca italiana, sia come consistenza che come sapori (come avrete modo di leggere successivamente), grazie anche alla stagionatura di ben 12 mesi e al pregiato tabacco Kentucky.

Questo sigaro a differenza degli altri potremo trovarlo nella confezione da 2 esemplari (ormai difficile da trovare dai rivenditori) o in quella da 8 molto più costosa (20 euro).
Dopo averlo acquistato e successivamente scartato, noteremo come prima cosa la fascia centrale molto bella e curata, con la raffigurazione della “Venere” di Botticelli; già questo ci fa capire che stiamo andando in contro ad un prodotto di un certo spessore, che ci regalerà sicuramente un’ottima fumata.
Colpiscono il nostro olfatto (ancora prima dell’accensione), i sentori di terra secca, “stalla”, legno e, per quanto mi riguarda sono presenti anche alcuni sentori che ricordano la montagna.
Dopo l’accensione e le prime boccate noteremo subito un fumo più denso rispetto ad un “Soldati” o a un “Modigliani”, che tende a “riempire” l’ambiente in cui lo staremo fumando (nel mio caso per esempio, sembra che adesso ci sia la nebbia in camera ), questo proprio perchè come detto prima, siamo in presenza di un sigaro più stagionato.
Il gusto in bocca è molto secco e diretto, nel senso che non è vellutato ma “aggredisce” le nostre papille gustative e la lingua portandoci in bocca il sentore di cui parlavo prima, ovvero quello di “terra secca”, inoltre, da un senso di formicolio sulla lingua facendoci apprezzare ancora di più tutto il suo sapore per nulla rotondo ma che arriva a “sbalzi” e che quindi ci offre una fumata con un continuo sali e scendi.
Verso metà fumata, come tutti i sigari, sprigiona la sua “forza” che rimane costante fino a fine fumata; potrà succedere inoltre che alla fine, dopo averlo lasciato “morire”, ci ritroveremo con la bocca completamente secca e con un sapore di legno molto forte che avvolegrà completamente le papille gustative e la lingua.

Sicuramente da provare se siete amanti dei “gusti forti” e decisi, magari dopo un abbondante pasto a base di carne.

 

IN ENGLISH

We return to talk about ” slow smoke ” and we do it with a cigar who definitely needs no introduction, the “Antica Riserva” .

Product machine in the manufacture of Lucca is definitely among the finest cigars in the Italian brand , both as a consistency and taste ( as you will read later) , thanks to the “well- cured” for 12 months and the fine tobacco Kentucky.

We can buy it in the package of 2 pieces ( now difficult to find) or the 8 pieces package (much more expensive,20 euro ) .
After having purchased and subsequently discarded, as we will see first thing in the middle nice and neat, with the depiction of the “Botticelli Venus” , and already this makes us understand that we are going to taste a product of a certain thickness, which will give us definitely an excellent smoked.
Affect our sense of smell  , hints of dried earth , ” stable ” , and wood , as far as I’m concerned there are also some sense that resemble the mountain.
After switching on and the first puffs will notice immediately a dense smoke more than a “Soldati ” or ” Modigliani ” , which tends to “fill” the environment in which you ‘ll be smoking (in my case for example , it seems that now there is fog in the room) , this just because as I said before , we are in the presence of a more seasoned cigar .
The taste in the mouth is very dry and direct , in the sense that it is not smooth but ” attack ” our taste buds in the mouth and tongue bringing the feeling I mentioned earlier , namely that of ” dry land ” , also by a sense tingling on the tongue making us appreciate even more all its flavor but for anything that comes round to ” rush ” and then gives us a smoke with a constant up and down .
Towards half -smoked , like all cigars, released its “strength” that remains constant until the end ; may also happen that in the end, after “having allowed to die ” , we will feel our mouth completely dry and with a flavor of wood very strong avvolegrà completely the taste buds and tongue.

Definitely worth trying if you are a fan of ” strong taste ” .

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...