Cicret Bracelet potrebbe arrivare presto sulla nostra pelle

Negli ultimi anni abbiamo vissuto dei continui cambiamenti nel mondo del mobile in generale, nuovi processori sempre più veloci e performanti, nuovi display con definizione QHD e 4K (e di dimensioni sempre più grandi) senza dimenticare i continui aggiornamenti dei vari sistemi operativi per poter permettere all’utente un’esperienza di utilizzo sempre più intuitiva e fluida. Nell’ultimo periodo inoltre abbiamo assistito al boom degli indossabili, a partire da Continua a leggere

Anche Siri vuole la Dot View | WP Spot

Dopo la “sparizione” di Nokia, Microsoft ha intensificato la campagna di marketing dei suoni nuovi WindowsPhone sottolineando ancora una volta la differenza del riconoscimento vocale tra Cortana e Siri. Dopo un video uscito ieri in rete con protagonista un Lumia 830, un secondo filmato ci mostra un simpatico confronto tra un HTC M8 for Windows, la sua Dot View e ovviamente Siri.

Come potete vedere nel video quì sopra Siri si guarda allo specchio elogiando il nuovo iPhone ma non appena vede la Dot Viwe dell’HTC ne rimane colpita, la cover permette infatti di controllare le funzioni di Cortana anche quando è chiusa. Siri prova ad emulare Cortana e HTC One M8 with Windows, ma i risultati, come sarà evidente nell’ultima parte del filmato, non sono propriamente brillanti.

Tutto molto divertente e simpatico se non che quando finisce il video l’utente italiano dopo una breve risata realizza che HTC M8 by Windows non è arrivato nel nostro bel paese e probabilmente mai arriverà, senza contare il fatto che la bellissima Dot View non ha alcuna promozione attiva su HTC Italia per il suo acquisto e l’utilizzo su HTC M8 by Android (ovviamente senza Cortana).

Apple Watch mania in arrivo nel 2015?

Ultimamente mi sto dedicando solo al mondo dei device made e alimentati by Android, ma ovviamente non posso non riportarvi una notizia che tratta del più grande antagonista del “robottino verde”, ovvero Apple. In particolare vi parlo della notizia riguardante il nuovo Apple Watch che uscirà nel primo trimestre del 2015. A quanto sembra (stando ai dati di Business Insider) l’orologio “intelligente” sarebbe troppo sottostimato dagli investitori, le cifre di 10 e massimo 30 milioni di unità vendute rilasciate dalla Morgan Stanley sarebbero quindi troppo “conservatrici”.

Le cifre che sono riportate quì sopra sono state trovate facendo un semplice sondaggio tra colo che a marzo del 2015 saranno ancora in possesso dell’iPhone dalla versione 5, si parla circa di 315 milioni che sicuramente non sono una cifra irrisoria anche se solo il 10& di questi ha risposto che acquisterà il nuovo indossabile Apple. Si prevede inoltre che negli anni il mercato degli indossabili continuerà a a crescere e ad espandersi grazie al continuo successo delle loro applicazioni per il monitoraggio dell’attività fisica e nei pagamenti in mobilità sino ad arrivare al 2020, anno in cui il mercato wearable arriverà a 530 milioni di unità di base e nella migliore delle ipotesi addirittura raggiungerà la cifra di un miliardo di smartwatch indossati in giro per il mondo.